lunedì 8 settembre 2014

Mini-Bagels


La prima ricetta dopo quasi tre mesi di assenza... Eh sì, sono proprio una foodblogger part time, di quello verticale, però!!!! Il motivo è che spesso, con l'estate, la mia voglia di cucinare va in vacanza. Anzi, ad essere più precisi, è la voglia di blog, cioè: cucinare-fotografare-scrivere che va in vacanza Perché la mia cucina non chiude (quasi) mai, lavora a ritmo ridotto ma non chiude... :)
Amo il cosiddetto cibo finger food, sia per  il suo effetto scenico dovuta alla presentazione, che per la sua praticità nel mangiarlo, ma soprattutto perché mi diverto da matti a prepararlo!!!
La ricetta di oggi l'ho preparata qualche mese fa, prima del periodo "pigro", ed è stupenda, così come è stupendo il libro da cui proviene, di cui mi sono perdutamente innamorata!!! Ho apportato qualche piccola modifica, come la diminuzione della quantità di lievito (allungando i tempi di lievitazione) il gusto ci guadagna.
Questi mini-bagels sono perfetti per un aperitivo, e si prestano a svariate interpretazioni :)


MINI- BAGELS
liberamente tratto da The Party Food Bible di Lisa Eisenman e Monica Eisenman

Ingredienti per circa 20 pezzi

125 ml di latte fresco tiepido
un cucchiaino raso di lievito di birra secco 
1 cucchiaino e ½ di olio di semi di girasole (io di arachidi)
1 cucchiaio scarso  di miele (dal gusto neutro come un millefiori)
1 cucchiaino di sale fino
90 g di farina di segale
60 g di farina bianca forte (per me una semplice 00)

2 litri d'acqua
1 cucchiaio e ½ di sale

1 uovo sbattutto
semi di sesamo e semi di papavero

Versare il latte in una ciotola capiente, unire il lievito, l'olio, il miele e il sale. Miscelare insieme le due farine, poi aggiungerne la maggior parte al resto degli ingredienti. Lavorare l'impasto a mano o a macchina, finché sarà liscio e morbido, unendo la restante farina, se necessario. Se impasterete a mano, saranno necessari 10 minuti circa, a macchina meno. Trasferite l'impasto su una spianatoia infarinata e dividetelo in 20 pezzi. Formate, con ciascun pezzo, dei rotoli lunghi 10 cm. Formate degli anelli, unendo bene le estremità pizzicandole. Questo è un passaggio importante... Cercate di saldare bene le due estremità o rischierete che i bagel si aprano in cottura, come è successo a me con alcuni. Mettere gli anelli sopra ad un teglia rivestita con carta forno. Coprire e far lievitare per 40 minuti circa. Preriscaldare il forno a 200°C. Versare l'acqua in una casseruola, portarla al bollore ed unire il sale. Cuocere pochi bagel per volta per 1-2 minuti poi prelevarli con una schiumarola, facendoli sgocciolare bene. Posizionarli sopra ad una teglia rivestita con carta forno (va bene quella su cui li avete fatti lievitare), spennellarli con l'uovo sbattuto e rivestirli con il sesamo o i semi di papavero. Cuocere per 15 minuti circa o finché saranno ben dorati.



Trasferire su una gratella e lasciar raffreddare. I bagel si possono  conservare per un giorno in un contenitore a chiusura ermetica o in congelatore fino a tre mesi.
Poco prima di servirli, tagliateli a metà e  se volete tostateli,  e farciteli con formaggio spalmabile, salmone affumicato ed erba cipollina. Qeusta è una farcitura classica, male possibilità sono praticamente infinite|

Note personali. 
- quando fate i rotolini non andate oltre i 10 cm di lunghezza, come giustamente indicato nella ricetta,  altrimenti i bagel non verranno belli cicciotti, ed è così che devono essere! Se osservate la prima delle due foto qui sopra, noterete che il bagel in basso a destra è bello cicciotto, mentre quello in basso a sinistra meno...
- potete anche scegliere la strada della doppia lievitazione.  La prima dopo avere impastato gli ingredienti, la seconda dopo aver formato i bagel. Saranno ancora più buoni.
- usate un miele dal gusto delicato, per non squilibrare il gusto finale.

Oggi, dopo la pausa estiva, riparte anche il blog dello Starbook.. vi aspettiamo!!!

23 commenti:

  1. Ciao Ale!!! Bentornata!!! :)
    Il mio amore per i bagels è senza confini, questi piccoli poi sono un amore! :))
    Non ci avrei mai pensato a farli più piccoli per i buffet!

    Un bacione!

    ps: vado subito a vedermi l'anteprima di The Party Food Bible che solo dal nome sembra strepitoso! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede, così piccini sono ancor più irresistibili... :) È proprio grazie all'anteprima che me ne sono innamorata, e in un secondo il libro era già nel carrello :)))

      Elimina
  2. Eccola!!!! bentornata, cara Ale, i tuoi post mi sono mancati :) :) :)
    Questi bagels - lo posso testimoniare personalmente - sono strepitosiiiiiiiii!!!!

    P.S.: Ma cosa ti sei iscritta a fare al corso di food-photography??? Sei tu che puoi darci lezioni!
    P.S.2: Spero di non aver lasciato il commento 7 volte... mi pare che blogger faccia i capricci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri, sei un tesoro!!!
      P.S. magari fosse come scrivi tu... alla fine non mi sono iscritta, quel giorno non posso :( Spero in una data futura ;)

      Elimina
  3. Come Federica più su anche io amo i bagels ma qui è la dimensione che mi conquista, rendendoli graziosissimi!

    RispondiElimina
  4. Ho provato a fare i bagels una volta l'anno scorso e mi chiedo perché non li ho ancora replicati: sono deliziosi! E amando i finger food e le piccole porzioni come te, questa versione miniaturizzata mi ha conquistata al primo sguardo per l'eleganza di presentazione.
    Ho deciso: la prossima volta li preparo così, e nel frattempo vado a sbirciare qualcosa in più sul libro che consigli, che mi sa potrebbe finire molto presto nel carrello!
    Buona serata
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SEcondo me il libro finirà in un secondo nel tuo carrello!!! E ne sarai felice!!!

      Elimina
  5. Bentornataaaaaaa!!!
    Ma lo sai che tu mi tenti sempre!!
    Credo proprio che questi saranno miei tra poco ...
    E visto che ho scoperto che faccio fatica a digerire i levitati mi sa che provo con la doppia lievitazione, come proponi tu!

    Besos!!!!tanti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai!!!!! Mi piace tentare in cucina!!! La doppia lievitazione renderà questi bagel ancora più buoni: attendo news al riguardo...
      Un abbraccio

      Elimina
  6. bentornata cara ale e che bello ritrovare i meravigliosi mini bagels che ho avuto l'onore di assaggiare!!! semplicemente favolosi!!! non li ho ancora replicati ma ...ho acquistato il meraviglioso libro che contiene questa ricetta ;-) ...grazie a te! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Robi :) La prossima volta ci saranno anche dei mini dolci... :) Quando vieni?!? Ti aspetto

      Elimina
  7. Adoro i bagels, in versione finger food ancora di più.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io Fabio, adesso ho una piccola scorta nel congelatore...

      Elimina
  8. Ma che bello rileggerti e rimanere a bocca aperta davanti alle tue meraviglie!
    Mi piacciono da morire questi mini bagels che si prestano ad essere farciti in innumerevoli modi per eleganti buffet. Manco a dire, me la segno :)
    Bentornata cara Ale, un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mari, aspetto di vedere quale meraviglia uscirà dalle tue mani!!! So già che rimarrò a bocca aperta...
      Un abbraccio grande

      Elimina
  9. Prima volta per me che provo a cucinare i bagels. Sono molto soddisfatta del risultato! Ovviamente grazie alla tua ricetta e alle tue indicazioni! Unica variante è stata quella di aver usato tutta farina 00 omettendo quella di segale perché non l'avevo in casa al momento della preparazione :P Ritentero l'esperimento quanto prima con la ricetta originale. Grazie ancora e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti siano piaciuti :) Vedrai che quando li proverai con la farina di segale ti piaceranno ancora di più :)
      Grazie e a presto ;)

      Elimina
  10. Non ci posso credere... ma cos'è una miniatura??? Troppo cariniiiiiii, c'è solo una "fregatura", così piccoli tocca farne molti di più perché di sicuro in un sol boccone spariscono. Nonostante tutto, adorando i bagels, mi sa che non riuscirò a resistere, perché io come Oscar Wilde, resisto a tutto tranne che alle tentazioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io resisto alle tentazioni, soprattutto in cucina... Ed è proprio come hai scritto, questi bagels spariscono in un solo boccone ed è bellissimo così!!!
      Grazie

      Elimina
  11. O quella è la mano di un gigante o sono davvero mini!!!! ottimi bocconcini!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mano della foto è la mia, ed è piccolina ;)
      Grazie!

      Elimina
  12. Sono commuoventi, mi trasmettono una tale tenerezza e delicatezza (sì lo so, il cibo mi fa uno strano effetto)...
    Baci

    RispondiElimina

I commenti sono sempre ben accetti, così come i consigli ma anche le critiche... quindi scrivete se ne avete voglia!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...