martedì 24 settembre 2013

Frittelle di mais con raita al coriandolo o menta -

Queste frittelle, che strizzano chiaramente l’occhio ai Pakora indiani), sono deliziose e semplici, e si preparano in un baleno!
Nel libro in italiano, la ricetta è inserita nella categoria “stuzzichini e tapas”, noi le abbiamo mangiate per cena, ma le trovo perfette per un aperitivo oppure per un buffet. Finiranno  subito… preparatene tante!Questa ricetta, oltre ad essere vegetariana, è gluten free (controllare sempre le etichette), ed è adatta anche ai vegani (se userete l’acqua per la pastella e non il latte).
 
 
Frittelle di Mais con Raita al Coriandolo o Menta
 da The River Cottage Veg di Hugh Feanley Whittingstall
 

Ingredienti per 4 persone (12 frittelle grandi o 24 piccole)
 
120 g di farina di ceci
½ cucchiaino di lievito (istantaneo per torte salate)
2 cucchiaini di cumino macinato
2 cucchiaini di coriandolo macinato
½ cucchiaino di curcuma macinata
1 pizzico di pepe di Caienna
½ cucchiaino di sale
200 g di mais dolce fresco o surgelato (non serve scongelarlo - io ho usato quello in scatola, ben sgocciolato)
3 cipollotti tagliati e affettati finemente
coriandolo tritato grossolanamente (io ne ho messo poche foglie)
½ o 1 peperoncino verde piccante, piccolo, senza semi e tritato finemente
160 ml di latte intero o acqua (per me metà e metà)
 olio di semi di girasole per friggere (per me, olio di semi di arachidi)

Per la raita* al coriandolo/menta

200 g di yogurt intero bianco (più altri 75 g se non usate il formaggio di capra)
75 g di formaggio di capra a pasta molle, facoltativo
coriandolo o menta tritati grossolanamente (per me metà e metà)
sale e pepe macinato fresco

*La raita è un condimento  o un dip tipico indiano (e degli stati vicini) a base di yogurt,  a cui si aggiungono erbe e spezie, tra cui il coriandolo, la menta, il cumino, etc. E' un perfetto accompagnamento per i piatti speziati della cucina indiana.

Si inizia preparando la raita*. Mescolare lo yogurt con il formaggio di capra, se lo usate, il coriandolo o la menta tritati, ed insaporire con sale e pepe.
Per preparare la pastella, setacciare insieme gli ingredienti secchi in una terrina, quindi unire il mais, i cipollotti, il coriandolo e il peperoncino, se lo usate. Unire il latte o l’acqua a filo, mescolando per eliminare i grumi. Io non ho eseguito i passaggi in quest’ordine, perché risulterebbe difficile non creare grumi unendo i liquidi alla farina, dopo aver già aggiunto il mais e i cipollotti... Io ho fatto il contrario, ho unito i liquidi, e solo dopo il mais e i cipollotti! Imprecisione nella traduzione...?
In una padella dal fondo spesso, versare l’olio fino ad un cm circa di altezza, e portare a temperatura su fuoco medio-alto, cioè fino a quando un cubetto di pane bianco, immerso nell’olio, non diventa dorato in 30-40 secondi. Friggere le frittelle poche per volta, versando il composto a cucchiaiate (aiutatevi con 2 cucchiai), distanziando bene le frittelle. Cuocere 3 minuti per lato, girandole una volta. Scolarle su carta assorbente da cucina e tenerle in caldo (il forno acceso a 80-100°C va benissimo) mentre cuocete le altre .
Servirle con la raita al coriandolo o menta.

Note personali 
Queste frittelle mi sono piaciute moltissimo, sia per la consistenza che per il mix speziato e ben equilibrato dei sapori. E' una ricetta appartenente alla categoria "minimo sforzo, massimo risultato"... provatele!!! 

10 commenti:

  1. Ceeeerto che ci piace il fritto!Mmmmh sembrano buonissime, corro a vedere la ricetta!Buon martedi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è irresistibile.... quello buono eh!

      Elimina
  2. Anche io facevo spesso le frittelle di mais. Sono assolutamente buonissime ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela, mi racconti com'è la tua ricetta?
      Grazie

      Elimina
  3. Mai fatte le frittelle di mais.Il tuo piatto è invitante e mi dire...perché no?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non si può dire di no a queste frittelle!?!

      Elimina
  4. Ale, anche io vado di mais oggi sul blog! Ma di queste qui credo farei incetta: non me ne basterebbero una decina!
    Deliziosissime davvero e tu brava come sempre! Kiss kiss

    RispondiElimina
  5. La raita è qualcosa di "potentissimo"!!!
    Assolutamente rinfrescante, pungente, acre, intensa....totalmente piacevole!
    Anche in Thailandia si fanno frittelle con il mais, che dire, sei troppo international!!!!!

    Baci liguri

    RispondiElimina
  6. Fabi, ormai mi sono innamorata di queste salse/dip a base di yogurt. Come sono le frittelle thailandesi...?
    Bacissimi

    RispondiElimina

I commenti sono sempre ben accetti, così come i consigli ma anche le critiche... quindi scrivete se ne avete voglia!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...