venerdì 28 giugno 2013

Insalata di faraona con pane carasau, pomodori secchi, caprino e vinaigrette all'olio di noci

Mi piacciono le tradizioni, ed è proprio per questo che aspetto l'ultimo giorno per pubblicare la ricetta per l'MTC di Ale e Dani, per mantenere una tradizione ormai radicata nel mio blog... Scherzi a parte, è più forte di me. Ogni volta mi ripeto che dovrei mettermi all'opera prima, ma spesso l'idea tarda ad arrivare oppure il tempo che manca, grazie  alla vita quotidiana che prende il sopravvento...
La scatenato vincitore di Maggio Leo alias Cozzaman, nonché marito della deliziosa Mai , ha pensato ad un piatto fresco ed estivo, ma non per questo sempre semplice da preparare... la Caesar salad.
Io ho pensato ad un'interpretazione un po' diversa, rimanendo nelle regole del gioco. Ho deciso di utilizzare la carne di faraona invece del tradizionale pollo, perché è una carne che mi piace molto, e che è sottovalutata e poco utilizzata in cucina, purtroppo! La presenza del pane carasau (e dei pomodori secchi) rimanda alle mie origini (per metà sarde) anche se, in realtà, avrei voluto utilizzare il Pistoccu, un pane simile ma più spesso, ma non l'ho trovato! Il formaggio fresco al basilico dona freschezza, e la vinaigrette all'olio di noci mette d'accordo tutti gli ingredienti...






Ingredienti per 2 persone

1 cespo di lattuga romana, lavata e asciugata
2-3 pezzi di faraona (petto, cosce - 400 g circa)
2 dischi di pane carasau, più qualche pezzetto per i crostini
qualche pomodoro secco sottolio, ben sgocciolato
1 caprino di latte vaccino,
qualche foglia di basilico, tritata
origano secco q.b.

Per la marinatura al miele e Pastis

1 cucchiaio di miele di timo (o altro miele, io vedrei bene quello di castagno)
1 cucchiaio di salsa di soia
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
il succo filtrato di un piccolo limone
un cucchiaio di Pastis
1 cipollotto, tagliato a rondelle
una spolverata di allspice (pepe garofanato)

Per la vinaigrette all'olio di noci (da un'idea del libro di Paul Gayler  "Il libro delle Salse")

1 cucchiaino di senape di Digione
1 cucchiaio di aceto di mele
65 ml di olio di noci
sale e pepe q.b.

La prima operazione da fare è preparare la marinata, unendo tutti gli ingredienti e mescolando bene. Pulire la faraona, eliminando eventuali residui del piumaggio, poi fiammeggiare, sciacquare ed asciugare. Mettere la faraona in un sacchetto per congelare, versare la marinata, sigillare e girare il sacchetto per distribuire il condimento. Far marinare la carne in frigorifero per almeno un'ora o più (se avete tempo). L'utilizzo del sacchetto permette di utilizzare una quantità di marinata inferiore rispetto alla marinatura nella ciotola, e la carne sarà sempre a contatto con il condimento, senza bisogno di girarla. Preriscaldare il forno a 180°C (funzione statico). Bagnare il carasau sotto un getto d'acqua fredda e metterlo su un canovaccio pulito per eliminare l'acqua in eccesso. Quando il pane sarà morbido, metterlo su due teglie da forno capovolte (20-22 cm di diametro), facendolo debordare un po'. Posizionare le teglie sulla placca da forno ed infornare finché il pane non sarà ben asciutto, poi mettere da parte e lasciar raffreddare. Questi saranno i contenitori per l'insalata. Infornare insieme alle ciotole di pane anche degli altri pezzetti di carasau, precedentemente unti d'olio e cosparsi con un po' di origano, fino a doratura. 
Sgocciolare la faraona dalla marinata e metterla in una pirofila rivestita con carta forno, che la contenga di misura. Cuocere per 30-40 minuti (sentirete che profumo!!!), secondo la grandezza dei pezzi, poi mettere da parte a raffreddare. Separare la carne dalle ossa, ricavandone dei pezzi non troppo grossi e mettere da parte.
Rotolare il caprino nel trito di basilico e tagliarlo a fette di un cm circa di spessore.
Prendere la ciotola di carasau e disporvi la lattuga spezzettata con le mani, la faraona, i pomodori secchi, il caprino e i crostini. 
Preparare la vinaigrette mescolando in una ciotola la senape con l'aceto e un pizzico di sale e pepe. Aggiungere l'olio di noci a filo, sempre mescolando con una frusta, finché saranno emulsionati. Regolare di sale e pepe e condire l'insalata.
Ho provato ad unire all'insalata anche dei pomodorini datterini freschi; è delizioso sentire il gusto dei pomodori secchi e di quelli freschi insieme..
Buon appetito!!!


17 commenti:

  1. Ma che bella...Davvero sfiziosa!!!

    RispondiElimina
  2. Cominciamdo dalla stupenda idea crocante del corasao come base, pasando per la marinatura e finendo con la presenza di questo piatto non posso fare altro che desiderarlo!!!! Grande consiglio per la marinatura, che adesso me ne imposseso pure io!

    A me la faraona mi ha portato fortuna con le renne.. e sono contenta che tu l'abbia usata perche è da pocchi!


    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mai, allora tengo le dita incrociate... Era dallo scorso weekend che pensavo a come preparare questa insalata, poi, all'improvviso, mi é venuta l'idea :-)))
      Un bacione

      Elimina
  3. sei sempre di una raffinatezza ale... la faraona piace molto anche a me, e tutto il resto è una sinfonia di sapori e consistenze perfetta.
    grandiosa, come sempre d'altronde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre cosí buona! Grazie cara Gaia!

      Elimina
  4. Ale, me lo spieghi perché fai sempre dei capolavori ma li presenti con un tono così dimesso?
    Suvvia ragazza, è ora di cominciare a tirarsela un po'! ^_^
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi, i capolavori sono altro... ma sono contenta che la mia insalata ti sia piaiciuta!!!
      Un abbraccio

      Elimina
  5. concordo con mapi: hai creato un ca-po-la-vo-ro!!!! bravissima, hai tirato fuori lo chef che vive dentro la tua mente :)))
    di meglio non potevi inventare!
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto, lo chef che vive nella mia mente, esce allo scoperto ;-)
      Un bacione amica mia!

      Elimina
  6. Mi piace, mi piace, mi piace!
    E non vorrei aggiungere altro se non dirti che avevo pensato anch'io alla faraona ma poi ho avuto paura. Tu invece il coraggio ce l'hai e giustamente perchè sei bravissima e questa è un'insalata da urlo col megafono!
    Un bacione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari !!! Ecco un altro segnale della nostra sintonia in cucina... Adesso sono curiosa di sapere a che insalata avevi pensato con la faraona ;-)
      Un bacione anche a te!

      Elimina
    2. "da urlo col megafono". non avrei saputo dirlo meglio...
      e non è un caso che tu sia una delle vincitrici di questa sfida, a dispetto del tu carattere così riservato e della tua discrezione: ma ogni volta, proponi delle ricette che emozionano, per raffinatezza, per eleganza, per un gusto che parte dalla testa e arriva al cuore. Questa insalata non fa eccezione, anzi: semmai è una conferma, della tua bravura straordinaria e di quella classe che rende così speciale ogni cosa che fai. Sei sempre più brava.

      Elimina
  7. Ma che bella idea, il pollo, il morbido caprino e il croccante pane carasau! E anche la presentazione è bellissima, proprio brava!!!

    RispondiElimina
  8. che bella ricetta inedita per la faraona, complimenti

    RispondiElimina
  9. Woa, miam miam. questa ricetta mi sembra deliziosa

    RispondiElimina
  10. Bellissima ricetta, bellissime foto!! Complimenti Ale

    RispondiElimina

I commenti sono sempre ben accetti, così come i consigli ma anche le critiche... quindi scrivete se ne avete voglia!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...