mercoledì 17 aprile 2013

Gougère di Michel Roux

Sullo splendido libro del Maestro Michel Roux, "Uova", ho trovato la ricetta di questi deliziosi bignè salati, perfetti per l'aperitivo o come antipasto (farciti). La ricetta l'avevo adocchiata tempo fa, quando questo libro è stato protagonista dello Starbooks... 
Queste Gougère sono un prezioso jolly in caso di cene improvvisate... I vostri ospiti ve ne chiederanno ancora e ancora...



Ingredienti per 40-50 gougère (per me quasi 60)

per la pasta choux

125 ml di latte
100 g di burro, tagliato a dadini
½ cucchiaino di sale (fino)
1 cucchiaino di zucchero
150 g di farina (bianca 00)
4 uova medie*
1 uovo sbattuto con un cucchiaio di latte

Per aromatizzare

100 g di Gruyère o Comtè, grattugiato
un pizzico di pepe di Cayenna
pochissima noce moscata, grattugiata al momento
un poco di paprika dolce (facoltativa, io l'ho messa)


* potrebbe non essere necessario usare tutte e 4 le uova, se queste sono grandi. Se il composto, dopo aver unito il terzo uovo, sarà già abbastanza fluido (guardate la foto sotto), fermatevi!

Scaldare il forno a 200°C. Preparare la pasta choux, mettendo latte, burro, sale e zucchero in una casseruola (io ne uso una di 18-20 cm di diametro ) su fuoco basso. Portare ad ebollizione e togliere subito dal fuoco. Unire la farina al composto, versandola a pioggia, e mescolando con energia e con un cucchiaio di legno, finché il composto sarà liscio. Rimettere la pentola sul fuoco e cuocere ancora per 1 minuto, mescolando continuamente, per far asciugare l'impasto, poi trasferirlo in una ciotola capiente. Far intiepidire poi unire le uova, una alla volta, incorporando bene ogni uovo prima di unire il successivo. Dopo aver incorporato l'ultimo uovo, il composto dovrebbe essere liscio. Unire ¾ del formaggio, il pepe di Cayenna e la noce moscata, facendo attenzione a non lavorare troppo il composto.
Inumidire leggermente una placca da forno con poca acqua, e farvi aderire un foglio di carta forno. Con una sac a poche, usando una bocchetta liscia da 10 mm, spremere la pasta choux sulla placca. Spennellare con l'uovo sbattuto con il latte, e segnare leggermente la superficie con il dorso di una forchetta. Cospargere con il resto del formaggio.




Infornare per 15-20 minuti, finché le gougère sono asciutte e croccanti esternamente, ma ancora morbide internamente. Cuocere anche le altre gougère. Trasferirle su una gratella e servirle calde, volendo spolverizzate con la paprika dolce.



Roux spiega che queste mini-gougère, solitamente, vengono offerte al termine delle degustazioni di vini nelle cantine della Borgogna. Sono ottime come stuzzichino o come antipasto caldo, farcite con salsa Mornay (besciamella arricchita con uova e formaggio). Io vi garantisco che, se le servirete (anche vuote) durante un aperitivo, andranno a ruba!!! Per me, sono perfette anche per essere farcite, oltre che con la salsa Mornay, come scrive Roux, anche con una crema di verdure leggera.
Si possono congelare (vuote) su un vassoio, ben distanziate. Vanno poi riposte in un sacchetto  adatto al freezer. Per servirle, riscaldarle per pochi minuti in forno a  180-190°C. Perfette! 

26 commenti:

  1. Perfetti per la mia prossima domenica all'aperto con gli amici ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che avranno successo... Fammi sapere :-)

      Elimina
  2. Ale questa te la rubo!!! Compreso la paprica facoltativa ;) Mi hai fatto salire la salivazione a milleeee slurp! Baci e abbracci ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pubblicata proprio per quello cara Any!!!
      Bacioni

      Elimina
  3. Oh mammina bella...lo sai che mi erano sfuggite? Davvero un aperitivo strepitoso. Ma potrebbero essere anche farcite con una mousse di prosciutto cotto o di mortadella...che dici? Io adoro gli choux e la loro versione salata!
    Grazie per avermeli ricordati, saranno presto miei.
    Bacione grande,
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che quando riprendo in mano dei libri di cucina che non leggo da un po', trovo sempre qualche ricetta che mi era sfuggita..?
      Le mousse di prosciutto o mortadella andrebbero benissimo, ma in questo caso li servirei a temperatura ambiente, se le mousse fossero preparate con burro o formaggi freschi (tipo robiola).
      Un abbraccio grande

      Elimina
  4. Accidenti è l'unico libro di Roux che mi manca :-( Dopo aver visto questa ricettina però devo povvedere immediatamente ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  5. wuaaa bellissimi!!! anche a me questo libro manca purtroppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova questa ricetta, e ti verrà voglia di prendere il libro... ;-)

      Elimina
  6. congratulazioni tesorella, sei in un club ristretto! questo non è un premio ma un riconoscimento per i miei blog preferiti. tu sei tra questi. da oggi sei ufficialmente Betty approved! (maggiori info qui:http://elisabettapendola.com/2013/04/15/intermezzo-melodrammatico/ )- ti conferisco il fiocco lo puoi appuntare dove ti pare (anche in bagno) ce l’ha anche Imma di DolciAGoGo nella sidebar! : http://elisabettapendola.files.wordpress.com/2013/04/betty1_02.png?w=600

    RispondiElimina
  7. l'avevo sempre sottovalutato quel libro di Roux :)
    ottimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece io me ne sono innamorata al primo sguardo!

      Elimina
  8. ohi che idea...un aperitivo fantastico ^_^ baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con le gougère (e Michel Roux) il risultato è garantito!!!

      Elimina
  9. Questa me la segno, è difficile trovare una ricetta per l'aperitivo che sia sfiziosa e chic al tempo stesso e questi bignè lo sono assolutamente. Oltre al fatto che si prestano a mille varianti.
    Ciao Ale, buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  10. Che foto invoglianti! Il fatto che possano essere preparate in anticipo e riscaldate alla bisogna ne fanno una ricetta adatta alla mie esigenze. Grazie e a presto.

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia queste bignoline salate! Hanno un aspetto invitantissimo le voglio rifare ma non credo mi verranno così bene
    A presto Ila

    RispondiElimina
  12. Ciao, ho scoperto il tuo blog per caso e mi sono incantata davanti a queste "palline". quando parli di farcirle intendi tagliarle in due o farcirle con la siringa? dentro si gonfiano e rimangono vuote?
    Scusa l'ignoranza ma non mi sono mai cimentata...attendo tua risposta, domenica invito i miei a pranzo e vorrei fare bella figura!
    amelie
    http://ilcaffedelledonne.blogspot.it
    mail: caffemaya@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Amelie! Queste gougère sono dei bignè "arricchiti", quindi, all'interno sono vuoti e si possono farcire come i bignè dolci. Non dovresti avere problemi (con la Mornay) ad utilizzare la siringa (o la sac a poche), ma ti consiglio di fare una prova, se non ti trovi bene, vai con il taglio ;-)
      Fammi sapere e a presto!

      Elimina
  13. Ciao Ale,

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito http://www.ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 150000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E non devi preoccuparti, tutto in Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!

    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  14. Mmmmm....che bocconcini deliziosi! Vien voglia di mangiarli tutti!

    RispondiElimina

I commenti sono sempre ben accetti, così come i consigli ma anche le critiche... quindi scrivete se ne avete voglia!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...