lunedì 7 gennaio 2013

Buon 2013 e la "Zarkopita" di Irene

Riuscire a pubblicare questo post è stato difficoltoso... non riuscivo più a caricare le foto dal mio pc, ma grazie al consiglio di un'amica (se capita anche a voi, dovete scaricare Google Chrome...), finalmente ci sono riuscita! Di conseguenza, anche i miei auguri per un 2013 strepitoso, o almeno buono gustoso, arrivano in clamoroso ritardo... !!!
Per Natale ho preparato diverse cose, ma niente foto... Ho lavorato fino alla fine dell'anno, vigilia compresa, cucinando nei ritagli di tempo (pochissimo!) . La prima ricetta che vi propongo per l'anno nuovo è greca, e proviene dal blog della bravissima Irene  (grazie!).
Se amate la feta come me, non potete perdervi la Zarkopita: è buonissima!!! L'ho cucinata svariate volte da quando l'ho scoperta, per la preparazione sono necessari meno di 10 minuti (più la cottura). Spesso raddoppio le dosi perchè altrimenti finisce subito... Rispetto alla ricetta di Irene, oltre al peperoncino, ho aggiunto anche l'origano (preso la scorsa estate a Lefkada), con la feta si sposa a meraviglia! Provate a servire, per l'aperitivo, la feta tagliata a dadini, e condita con olio exv d'oliva e origano: andrà a ruba :-)




Ingredienti per uno stampo da 20-22 cm di diametro

50 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente
100 g di farina 00
200 g di feta, sbriciolata grossolanamente
100 g di latte
peperoncino e origano a piacere

Lavorare il burro in una ciotola con un cucchiaio di legno, unire la farina, il latte, la feta, il peperoncino e l'origano, amalgamando bene gli ingredienti. Imburrare una pirofila (io ho usato la carta forno) e versare l'impasto, che non deve superare i 2 cm di altezza. Livellare bene (io uso il dorso di un cucchiaio inumidito) e cuocere in forno a 180°C per 40 minuti circa (o finchè la pita è dorata in superficie). Far raffreddare e tagliare a quadrati, ma a me piace tanto anche calda o tiepida...
P.S. una volta, ho provato ad eliminare il burro, ma il risultato finale ne ha risentito... mettetelo!

19 commenti:

  1. Questa ricetta mi era sfuggita da Irene...o non la ricordo? COmunque sia, aperitivo aggiudicato per la mia prossima cena!

    Sono contenta che sia riuscita a pubblicare ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seconde me ti piacerà questa pita :-)
      Grazie ancora per l'aiuto, senza di te non sarei riuscita a pubblicare le foto :-))))

      Elimina
  2. un meraviglioso inizio anno! grazie grazie e grazie.
    ti linko subito su fb.
    un abbraccio

    irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Irene!!! Sei la mia fonte preferita per la cucina greca :-)
      Un bacione

      Elimina
  3. ecco la mia cena di stasera!! ho tutti gli ingredienti, non devo neanche far la spesa :))) stampo subito la ricetta!
    un superbacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai cenato ieri sera? Spero bene !!!
      Un abbraccio grande

      Elimina
  4. Bella ricetta per iniziare una cenetta fra amici! la voglio provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francy! Questa pita merita... :-)D

      Elimina
  5. Ti dico solo che la faccio immediatamente. Ho una feta in frigo che aspetta di essere sacrificata da tempo e non sapevo come usarla perché mi piace quasi solo in insalata. Ma posso già immaginare il meraviglioso sapore in questa preparazione. Grazie a te e a Irene che ti ha ispirata. Ti faccio sapere come è venuta. Bacissimo e meraviglioso 2013.
    PAt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La feta in casa mia è sempre presente in frigorifero, anche se rimpiango quella che si trova in Grecia, così come lo yogurt... Attendo news sulla pita e auguro un meraviglioso 2013 anche a te cara Patty!

      Elimina
    2. Ale, l'ho fatta ieri, come aperitivo per il mio compleanno. E oggi ho mangiato gli avanzi, se possibile ancora più buoni. Favolosa! Solo questo!
      Grazie per la ricetta e un bacione. Pat

      Elimina
    3. Sono contenta che ti sia piaciuta Patty!!! Il grazie va ad Irene :-)

      Elimina
  6. Guarda..questa proprio la devo fare per gli adoratori della feta. Io non la mangio proprio, ma faccio una sorpresa quanto prima. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nik, gli "adoratori" della feta ti saranno grati :-)
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Pick just one museum such as the Rodin museum or L.
    The process works the same as a photography class minus the darkroom setting.
    "Next class we will begin learning about Impressionism.

    My webpage: photography course uk

    RispondiElimina

I commenti sono sempre ben accetti, così come i consigli ma anche le critiche... quindi scrivete se ne avete voglia!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...