mercoledì 13 aprile 2011

Stanghette alla birra

Ecco un'altra ricetta di pane dal libro "Il pane delle Dolomiti" di Richard Ploner, dopo il pane alle mele e quello alle patate. Ho ancora tante ricette da provare da questo delizioso libricino, tutte evidenziate con dei segnalibri...!
Questa volta è stato il turno delle stanghette alla birra: approvate al 100%

ricetta liberamente tratta da: "Il pane delle Dolomiti" di Richard Ploner (con qualche piccola modifica)

Ingredienti per 20 stanghette

400gr. di farina 0
100 gr. di farina d'orzo integrale (io non l'avevo ed ho usato quella di farro, sempre integrale)
25 gr. di lievito di birra fresco (per me quello secco, e ne ho usato 4 gr. pari a 12,5 di quello fresco)
1 cucchiaino di zucchero
250 gr. di birra Weizen tiepida
50 gr. di burro tagliato a dadini
10 gr. di sale
cumino, sesamo e sale grosso

Soluzione di bicarbonato

500 gr. d'acqua
4 cucchiaini di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di sale

Versare la farina in una ciotola capiente o nel recipiente dell'impastatrice, e formare una cavità nel mezzo. Sciogliere il lievito con lo zucchero nella birra e mescolare nella cavità. Far lievitare coperto per 15 minuti.
Unire il burro e spargere il sale sui bordi della farina. Impastare per 10 minuti circa, fino ad ottenere un composto morbido e liscio.
Coprire con un panno umido e far lievitare al caldo (per me forno a 28-30° C) fino al raddoppio.
Mettere a bollire l'acqua con il bicarbonato e il sale. Sgonfiare un pò l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, tagliarlo in 20 pezzi delle stesso peso (circa!). foramre delle palli poi dei ordoncini Formare delle palline, e da queste ricavare dei cordoncini di 15 cm circa di lunghezza. Intingerli per pochi secondi nella soluzione di bicarbonato, aiutandovi con una schiumarola, e posizionarli su una teglia rivestita di carta forno. Spennellare con uovo sbattuto e cospargere la metà delle stanghette con cumino e sale grosso, e l'altra metà con sesamo e sale grosso. Intagliare longitudinalmente con una coltellino affilato, o con una lametta, e far lievitare ancora per 20-25 minuti. Cuocere in forno preriscaldato a 210°C per 18 minuti (regolatevi in base al vostro forno).
Si possono congelare e far scongelare in forno a 80-100° C.

Note: Ploner consiglia di lasciare le stanghette nel congelatore per mezz'ora, per evitare che la soluzione di bicarbonato penetri troppo nell'impasto, ma io non l'ho fatto e sono venute benissimo comunque ;-)

17 commenti:

  1. Buongiorno Ale ho anch'io fra i miei fogli (chissà dove...) una ricetta del tipo ma provo questa visto che la garantisci un abbraccio ciao

    RispondiElimina
  2. La ricetta mi sembra ottima, ma soprattutto mi hai incuriosito con questo libro!!! Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Ciao Ale, è proprio un bel po' che non ci sentiamo, mi fa piacere risentirti. Ottima questa ricetta, mi mette davvero appetito. Un saluto

    RispondiElimina
  4. Mi piace!!! Chissà che profumino sprigiona il tuo forno!!! Idea mai vista prima, brava! Ti abbraccio
    Roby

    RispondiElimina
  5. che bontààààààààààààààà!!! da mordere subito!

    RispondiElimina
  6. una meraviglia!!! conosco quel libro, vale la pena comprarlo???un bacio e complimenti x il bellissimo pane

    RispondiElimina
  7. sono incuriositissima da questo pane.
    grazie della condivisione! bacioni.

    RispondiElimina
  8. mmmh, che bontà che dev'essere questo pane! non avevo mai visto sesamo e cumino insieme: da provare!!
    bacioni e buona serata con una bella Weizenbier!

    RispondiElimina
  9. Ciao,sono la vecchia amministratrice della cuoca pasticciona,blog in cui per motivi di tempo non scrivo ormai da un pezzo.La passione per la cucina però,non mi ha mai abbandonata ed oggi ho deciso di aprire nuovamente un blog,con la speranza che vada bene.E' ancora spoglio,poichè ha aperto oggi ma mi farebbe piacere una tua vista e perchè no,se ti piace mi farebbe piacere che mi seguissi. http://dolcimomenticupcakes.blogspot.com/
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. @ Stefania: provale e mi dirai!

    @ Giulia: questo libro l'ho comprato anni fa proprio in alto Adige, (la casa editrice Athesia è di Bolzano), ed è un lbro che consulto spesso, sempre con soddisfazione :-)
    Un abbraccio

    @ Ciao Valerio: troppo tempo davvero... a presto allora!

    @ Roby: in forno sì, ma anche dopo... ottime anche mangiate anche da sole come snack :-)))

    @ Vero: le mangiate anche calde, non ho resistito!

    @ Sulemaniche: decisamente sì! Io l'ho pagato 9 euro, adesso ho visto che costa quasi il doppio, ma su amazon.it lo trovi a meno... :-)

    @ Eleonora: ne ero incuriosita anch'io e per questo l'ho provato. La Weizen profuma il pane ma senza sovrastarne il gusto ;-)
    Buona serata

    @ Cupcakes: verrò a visitare il tuo nuovo blog ;-)

    RispondiElimina
  11. in questo periodo ho voglia di panificare, quindi annoto la ricetta con grande piacere :)
    che tentazione comprare qule libro...

    RispondiElimina
  12. Ho anch'io quel libro che ho comprato in Trentino ma fino ad ora ho avuto modo di provare solo una ricetta (la schiacciata con farina di segale), che mi è piaciuta molto. La ricetta di queste stanghette l'avevo letta e mi era piaciuta da subito.....visto il tuo eccellente risultato non mi resta che provarle!!! Complimenti per il bel blog!

    RispondiElimina
  13. Ciao!! Piacere di conoscerti! Entro ora nel tuo blog e lo trovo molto carino e interessante!
    Queste stanghette alla birra sono bellissime a vedersi e immagino la bontà!!
    Se ti va, ti aspetto nel mio blog, c'è un Candy in corso e mi piacerebbe che partecipassi ^_^
    Un modo come un altro per conoscersi meglio...
    http://pentoleeallegria.blogspot.com/2011/04/siete-invitati-al-blog-candy-di.html
    A presto!!
    Franci

    RispondiElimina
  14. la birra in cucina in effetti non è molto usata qui da noi.
    Grazie. Quel libro lo conosco, ma solo per averlo sfogliato e mi era sembrato molto ben fatto.Mi fa piacere che tu possa constatare sul campo mia impressione.

    RispondiElimina
  15. ciao, molto invitante queste stanghette di pane, la birra non l'ho mai usata ma a questo punto proverò! ti seguo! a presto!

    RispondiElimina
  16. @ Gio: lasciati andare alla tentazione... non te ne pentirai!

    @ Ciao Roxy, benvenuta e grazie :-)
    La schiacciata con la segale è tra i pani da provare... lo farò presto!

    @ Ciao Francesca e benvenuta anche a te!
    Verrò a curisare da te... :-)

    @ Bentornata cara Nik ;-) A me è piaciuto appena l'ho sfogliato, come quasi tutti i libri di Athesia...
    Un abbraccio e buon we

    @ Passiflora: il risultato mi ha soddisfatto tatno e adesso vorrei provare ad utilizzare la birra anche per altri pani...!

    RispondiElimina
  17. cavoli!!!! me le devo segnare... complimenti sembran deliziose... presto le assaggerò son sicura eheh ;)

    RispondiElimina

I commenti sono sempre ben accetti, così come i consigli ma anche le critiche... quindi scrivete se ne avete voglia!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...